Giuseppe Zanni

IMG_0133Giuseppe Zanni, nasce a Roma nel 1937 da genitori abruzzesi di Atri (Teramo), “Diplomatico” a Parigi (1970- 1977), addetto alla Rappresentanza italiana presso l’OCSE. Carriera internazionale a Bruxelles e Roma (1978- 2002) presso la Commissione Europea, Docente universitario alla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Teramo e alla scuola Superiore di Giornalismo LUISS Roma (2003-2004). Avvocato, grande Ufficiale al Merito della Repubblica italiana. Appassionato di musica, si mette alla ricerca di un personaggio di famiglia, che nei ricordi del padre era un compositore e direttore dell’Opera di Buenos Aires, da tutti dimenticato. Coinvolge l’amico Elio Forcella nell’indagine, che assume risvolti sempre più inquietanti. Da qui nasce il romanzo, il cui scopo è quello di rivalutare la figura di Rodolfo e sottrarlo all’oblio della storia.